PADON MARMOLADA

AI PIEDI DELLA REGINA

Ski Area Padon Marmolada

Aperta tutti i giorni 

dalle 8:30 alle 16:00

Piz de Guda, Crepe Rosse, Mesola e poi eccola, la Regina. Salendo da Malga Ciapela con la comoda seggiovia quadriposto si viene accolti da un anfiteatro che non ha paragoni, arrivati in cima la vista sulla Marmolada è davvero unica e privilegiata!

Dal passo Padon si scende con una pista sfidante e divertente, costeggiando le pareti della Marmolada fino a Capanna Bill. 

E poi giù attraverso la Val d’Arei fino alla partenza della Funivia Marmolada – Move to the Top che in soli 12 minuti permette di raggiungere Punta Rocca con una terrazza panoramica mozzafiato a 3265 metri. 

Vieni a scoprire anche tu questa skiarea, tappa principe dello skitour della Grande Guerra e punto di raccordo tra la Regina delle Dolomiti e la Sellaronda!

Le piste

Scopri in tempo reale quali sono le piste aperte sul sito web di Dolomiti Superski.

50

52

53

Gli impianti

Scopri in tempo reale quali sono gli impianti aperti sul sito web di Dolomiti Superski.

13

14

La Sellaronda

La Sellaronda è una delle più suggestive escursioni sciistiche delle Dolomiti.

Conosciuto anche come il Giro dei quattro passi, permette di percorrere sci ai piedi 26 km di piste attorno al massiccio del Sella e di attraversare così 4 passi (Pordoi, Sella, Gardena e Campolongo), 4 valli (Val di Fassa, Val Gardena, Val Badia e Livinallongo) e 3 province (Bolzano, Trento e Belluno).

Il tour può essere percorso in senso orario, seguendo la segnaletica arancione, oppure in senso antiorario, seguendo le indicazioni di colore verde. Dal punto di vista sciistico, partendo da Arabba, è consigliato percorrere l’itinerario in senso orario (arancione): da Porta Vescovo si percorre la pista Salere da cui si prende il collegamento Alpenrose che porta a Pont De Vauz e al Passo Pordoi.

Il giro della Grande Guerra

Lo Skitour della Grande Guerra ripercorre il fronte dolomitico su cui si fronteggiarono tra il 1915 e il 1917 i gli Alpini italiani da una parte e i Kaiserjäger austriaci e tedeschi dall’altra.

L’epicentro del tour è il Col di Lana, meglio conosciuto come il monte del sangue, per sempre sfigurato dall’esplosione di una mina italiana nel 1916.

Il percorso attraversa le montagne del Sassongher, il Sella, la Marmolada, il Civetta, il Pelmo, le Cinque Torri, le Tofane, il Lagazuoi, il Conturines, il Settsass e permette al visitatore di ammirare postazioni belliche, feritoie aperte nella roccia, cunicoli, trincee e gallerie a testimonianza del primo conflitto mondiale. Lo skitour Grande Guerra può essere percorso in senso orario, seguendo la segnaletica viola, oppure in senso antiorario leggendo le indicazioni di colore rosso.

Acquista lo Skipass online

Acquista online 48h prima dell’utilizzo e ricevi subito il 5% di sconto sul tuo Skipass!